logo
ROUNDUP 2021

ROUNDUP 2021

Polkadot 2021 Roundup

December 31, 2021 in Polkadot by Gavin Wood

Le festività natalizie stanno tornando di nuovo e con il nuovo anno, diamo una veloce retrospettiva su ciò che il progetto Polkadot ha concluso nel 2021.

Ormai è una tradizione iniziare il nuovo anno con uno sguardo all’ ammontare di nuovo codice nel cuore della tecnonologia di Polkadot. Lo sviluppo all'interno dell'ecosistema Polkadot è alle stelle e il nucleo di Polkadot non sta di certo sottoperformando. Il repository Substrate che alimenta sia le Relay chain di Polkadot e Kusama, sia ogni parachain nell'ecosistema, si trova solo ad un passo da mezzo milione di righe di codice. L'aggiunta delle dimensioni delle basi di codice Polkadot, Cumulus e Smoldot ci porta a poco più di 750.000 righe. Ma sempre più lavoro sta arrivando al di fuori di questi tre repository principali.

Ora sono disponibili numerosi strumenti che aiutano a lavorare con chain basate su Substrate, anche per lavorare con le transazioni, esaminare la cronologia della chain, ispezionare cosa sta succedendo o aiutare a testare la chain. Sommando tutti questi elementi si ottengono ben 300.000 righe, portando il totale ben al di sopra del milione di righe.

Le righe di codice hanno contribuito nel tempo alla base del codice di Polkadot. La grande area verde mostra l'enorme quantità di logica scritta nel corso dell'anno principalmente per garantire gli shard di Polkadot, con cui si ridimensiona, siano sia sicuri che decentralizzati, una combinazione difficile da far funzionare.

Ma c'è ancora di più: nell'ambito degli smart-contract, inclusi il linguaggio e gli strumenti dei contratti Ink, così come la piattaforma di compatibilità Substrate EVM (Ethereum) Frontier, ci sono circa altre 200.000 righe. E Polkadot-JS, l'API basata su javascript, l'interfaccia utente e l'implementazione parziale porta altre 600.000 righe circa. Anche al suo interno è probabile che Polkadot superi i due milioni di righe di codice distribuite tra implementazioni, strumenti, interfacce utente e funzionalità chiave, il che forse non dovrebbe essere così sorprendente data l'ambizione generale del progetto, ma comunque una quantità sbalorditiva di codifica fatto dall'anno scorso quando lo stimavo intorno ai 600 mila.

In questi giorni, quasi diecimila sviluppatori siedono nei canali Substrate e Parachain Technical su Element, rispetto alle 2.600 persone di dodici mesi fa. E oltre 300 (trecento!) contributori individuali hanno apportato modifiche alla base di codice di Substrate in oltre seimila miglioramenti separati. Ha attirato oltre seimila stelle da tutta la comunità degli sviluppatori ed è stato biforcato circa duemila volte, raddoppiando entrambe nel corso dell'anno.

Anche in termini di staking su Polkadot, i numeri sono aumentati parecchio. L'anno scorso abbiamo avuto circa seimila account individuali sulle nomination ai posti Polkadot, aiutando a proteggere economicamente la rete Polkadot. Quest'anno, oltre ai miglioramenti della logica di staking di Substrate, oltre ventimila account su Polkadot eleggono un totale di 297 validatori per mantenere la rete in sicurezza.

Al momento in cui scrivo, il tesoro di Polkadot ha distribuito quasi 200.000 DOT e il tesoro di Kusama circa 70.000 KSM a team e individui in oltre mille proposte di finanziamento separate. Il tesoro di Polkadot si trova a oltre 22 milioni di DOT e quello di Kusama a circa mezzo milione di KSM. Per ulteriori informazioni puoi controllare il fantastico sito della Treasury (che è supportato in modo piuttosto appropriato dalle tesorerie).

Alla fine di quest'anno, vediamo 31 mainnet basate su Substrate ora attive. Le varie parachain su Polkadot e Kusama hanno quasi 3 milioni di account utenti creati e sono gestiti da 6.000 validatori. Sono stati amministrati 540 aggiornamenti forkless, la maggior parte dei quali attraverso processi di governance decentralizzata.

Il nostro ecosistema continua a crescere rapidamente anche dal punto di vista degli investimenti: stimiamo che ora comprenda circa 350 team (circa 250 in più rispetto alla stima dell'anno scorso). Solo nel 2021, una cinquantina di loro insieme hanno raccolto oltre 670 milioni $ di finanziamenti nella fase iniziale (round seed e serie A).

🚀 Lanci

Il 2020 è stato un anno così cruciale per Polkadot con il rilascio della sua mainnet che sarebbe stato difficile per il 2021 raccogliere molte nuove sfide. Tuttavia, penso che sia giusto dire che il 2021 non ha deluso: abbiamo avuto un anno incredibile con il lancio delle Parachain, Slot Auctions e Crowdloan non solo su una ma su due Relay chain: su Kusama in arrivo all'inizio dell'anno e Polkadot in seguito fino a dicembre.

Prima che Polkadot e Kusama potessero ospitare parachain, era necessario progettare e scrivere una logica speciale per garantire che ogni parachain funzionasse con garanzie di sicurezza equivalenti alla Relay chain. Riquadrare questa sicurezza con una decentralizzazione sufficiente pur essendo scalabile è un compito da non sottovalutare. Dopo aver completato la logica di sharding di Polkadot, è stato necessario implementarlo nella live chain prima che potessero essere lanciati nelle parachain. Cerchiamo di essere chiari qui: stavamo tentando di trasformare una chain mono in una "multi-chain" frammentata. Non solo questo, ma una cosiddetta multi-chain eterogenea, in cui gli shard sono ciascuno specializzati per svolgere un particolare lavoro in modo molto efficiente. E non solo questo, ma doveva essere fatto su una rete live con un valore totale che potesse rivaleggiare con la maggior parte delle aziende della classifica Fortune 500.

Se la straordinaria potenza di un metaprotocollo WebAssembly venisse mai messa in discussione, allora questo episodio sarebbe sicuramente un repost schiacciante. La governance di Substrate e il sistema di aggiornamento in tempo reale hanno reso il quasi impossibile sembrare così banale, che era a malapena distinguibile dalla magia, almeno nel regno della blockchain. Nel blocco n. 7.229.126 i nodi della rete principale Polkadot sono stati aggiornati ciascuno alla versione runtime 9110 sul retro di un processo di voto decentralizzato vincolante. In una prima mondiale su più livelli, diverse migliaia di nodi sparsi in tutto il mondo gestiti da migliaia di persone diverse, sono passati dal mantenimento di una "normale" mono chain ad aiutare a gestire una multi-chain frammentata ed eterogenea in tutto il tempo necessario per creare il blocco successivo, circa sei secondi.

La prima vera parachain lanciata su Polkadot poco dopo è stata la chain Shell. Il lavoro di Shell era quello di riscaldare lo slot parachain in modo che potesse essere successivamente aggiornato da Statemint la parachain del bene comune che è arrivato un po' più tardi a dicembre. Oltre a Statemint, sono state lanciate diverse parachain della comunità. Per selezionare quali team potevano lanciare per prime, cinque slot parachain sono stati venduti all'asta in contratti di locazione di due anni ai migliori offerenti.

Polkadot ha completato le sue prime cinque aste e ha visto il loro lancio qualche giorno fa, completando la fase finale del suo processo. Complessivamente, ben oltre cento milioni di DOT (106 milioni, che rappresentano un enorme 9% della fornitura totale) sono stati bloccati per due anni per affittare questi primi slot. E con i test approfonditi effettuati sulla nostra rete di test Rococo, tutte e cinque le parachain sia su Polkadot che su Kusama hanno preso il volo, producendo blocchi nel momento in cui il loro slot è stato attivato.

Sono in corso altre sei aste, iniziate il 23 dicembre e si concluderanno il 10 marzo. Salvo problemi tecnici, ci aspettiamo che le aste continuino in gran parte senza sosta per il 2022.

Kusama, nel frattempo, vede ora sedici parachain lanciate e in funzione sul suo portale, con la promessa di altri cinque lanci nelle prossime due settimane. Per Kusama con solo sedici parachain, oltre tre milioni di KSM sono stati bloccati sul posto per 12 mesi, ovvero il 31% della fornitura totale o circa un KSM su tre! Per ulteriori informazioni sui parachains, c'è il fantastico Parachains.info.

Con il lancio delle parachain, la proposta di valore iniziale di Rococo come testnet per la nuova logica del parachain è giunta al termine. Troverà però un nuovo scopo come community parachain testnet-hub, iniziativa lanciata poco fa. I team della community potranno salire a bordo delle loro parachain per testare tecnologie come XCM tra di loro in un ambiente senza rischio.

Il 2021 ha visto anche alcuni importanti lanci di servizi di terze parti. SubSquid e SubQuery, due potenti servizi di indicizzazione multi-chain, sono stati lanciati e hanno ottenuto un'adozione diffusa nell'ecosistema. SubSpace e OnFinality hanno lanciato il loro programma di archiviazione Kusama, utilizzando la tecnologia Web3 per archiviare tutti i dati della chain in tutto l'ecosistema parachain Kusama. Sul lato più istituzionale, Deutsche Telekom ha annunciato la sua partecipazione alla sicurezza e alla manutenzione di Polkadot. Ha annunciato di aver acquisito token DOT e di eseguire nodi di convalida come mezzo per promuovere Polkadot e XCMP, il modo in cui le sue parachain indipendenti sono in grado di comunicare in modo affidabile tra loro. E quasi 12 mesi fa, all'inizio del 2021, anche Fireblocks (il custode di criptovalute incentrato sull'istituzione) ha annunciato il supporto per la detenzione e lo staking di DOT.

💡 Tecnologia

Mentre lo sviluppo è continuato a ritmo sostenuto attraverso la gamma di caratteristiche e funzionalità di Polkadot, il 2021 ha visto il rilascio di diversi pezzi fondamentali del puzzle per l'ecosistema Polkadot. Il nuovo formato dei metadati ha segnato un enorme cambiamento per così tanti sviluppatori nell'ecosistema, riducendo al minimo l'attrito di sviluppo e riducendo la possibilità di bug.

I metadati sono di fondamentale importanza per l'ispezione, la comprensione e le transazioni tra i vari sistemi diversi che si collegano a Polkadot, Kusama e parachain basate su Substrate. Che si tratti di block explorer, dashboard, operazioni di mining, scambi o interfacce utente, tutti devono ottenere una visione approfondita di ciò che sta facendo la logica di business on-chain. Questo difficile lavoro è reso ancora più difficile dal fatto che le chain Substrate sono fortemente personalizzate per il loro lavoro particolare, spesso introducendo tipi di dati complessi per rappresentare efficacemente le informazioni che elaborano. È reso ancora più difficile dall'aggiornabilità leader del settore di Substrate, il che significa che questi tipi di dati potrebbero cambiare in qualsiasi momento attraverso un aggiornamento della chain alla logica di base.

Con il nuovo sistema di metadati diventa banale per lo sviluppatore del linguaggio Rust che sta scrivendo la logica di business on-chain assicurarsi che tutti i sistemi lontani (di solito scritti in lingue diverse e in esecuzione su piattaforme diverse) che vogliono ottenere una conoscenza approfondita di quelli che i vari tipi di dati possono farlo perfettamente e senza problemi e sono tenuti aggiornati con eventuali modifiche che potrebbero verificarsi.

Un'altra importante consegna in Polkadot avvenuta quest'anno è stata la versione 2 di XCM, il formato di messaggistica di Polkadot che semplifica l'interazione tra diversi sistemi di consenso. XCM v2 è la prima versione "pronta per la produzione" di XCM e ha debuttato su Polkadot nelle ultime settimane, portando le istruzioni di aggiornamento dalla governance di Polkadot a quella che sarebbe diventata la parachain di Statemint.

Lo scopo principale di XCM al momento è quello di consentire diverse forme di trasferimenti di asset tra chain e fornire uno strato di transazione generale che consenta alle chain che si conoscono di interagire con le loro funzionalità specializzate. Porta anche con sé la consapevolezza della versione, consentendo alle chain di aggiornarsi nel proprio tempo senza timore di perdere la comunicazione con gli altri che hanno eseguito l'aggiornamento in precedenza. Contiene anche diverse funzionalità per salvaguardare quando le cose vanno inaspettatamente storte, dal rilevamento e segnalazione degli errori, a una speciale "rete di sicurezza" che cattura le risorse che vengono lasciate inaspettatamente non spese alla fine di un messaggio.

Anche la tecnologia di staking di Polkadot si è evoluta nel 2021. Il numero di conti nominatore che può supportare è triplicato da 6.000 alla fine del 2020 a 22.000 al picco di quest'anno. Ciò è avvenuto principalmente attraverso un cambiamento per garantire che le elezioni di staking possano avvenire in più fasi.

Anche FRAME, l'API e il framework che consente moduli facilmente componibili di logica aziendale on-chain, è stato aggiornato su tutta la linea, quindi ora tutti i pallet (moduli) utilizzano la macro procedurale molto più pulita e idiomatica. Nel 2021, ha visto l'aggiunta di diversi pallet tra cui Asset e Uniques che hanno sbloccato le capacità di Polkadot rispettivamente in token e NFT. Le chain Statemine e Statemint utilizzano questi pallet per il loro set di funzionalità principali.

Numerosi miglioramenti sottostanti sono anche entrati silenziosamente nella base di codice di Substrate, non da ultimo la prontezza di produzione di ParityDB, il nostro database blockchain altamente ottimizzato progettato specificamente per le chain Substrate che richiedono le massime prestazioni. Gli strumenti e in particolare il sistema dei pesi, il motivo per cui le chain Substrate non necessitano della lenta misurazione dinamica delle piattaforme smart contract, sono stati affinati, pronti per il lancio.

Anche Smoldot ha fatto progressi in background. Avviato come progetto part-time, Smoldot è un'implementazione alternativa di un nodo Substrate/Polkadot, progettato per funzionare particolarmente bene in ambienti con risorse limitate in cui mantenere un database di grandi dimensioni ed eseguire ogni transazione non è pratico. Smoldot ha dimostrato che è pratico utilizzare Polkadot e le sue parachain basate su Substrate in ambienti come una pagina Web e Raspberry Pi.

🤝 Social e siti

Una delle prime cose accadute nell'ultimo anno è stata l'approvazione del rebranding di Polkadot da parte della governance on-chain della rete. Pochi mesi dopo, Polkadot è diventato il primo sistema decentralizzato globale al mondo che ha determinato il proprio marchio con oltre duemila detentori di DOT votanti. È stato utilizzato un sistema di voto quadratico nel tentativo di bilanciare la proprietà del token DOT con l'individualità e cercare di garantire che il risultato abbia un'ampia base di attrattiva.

La crescita online di Polkadot ha imperversato nel 2021: il suo sito Web ha registrato circa due milioni di visualizzazioni di cui circa un quarto erano utenti unici, circa quattro volte il totale dell'anno precedente. I follower di Twitter sono 10 volte di piu’ dell’ anno scorso, dalla revisione nello stesso tempo, da meno di centomila alla fine del 2020 a più di un milione di oggi e gli abbonati a Wechat sono quasi triplicati da 18.000 (nel 2020) a quasi 50.000 ora. La base di fan su Twitter di Kusama nel frattempo è cresciuta da circa 30.000 a oltre 200.000, rappresentando una crescita leggermente più modesta ma comunque sostanziale di oltre il 500%. utilità per aiutare nel prossimo futuro termine. Dopo un paio di mesi brevi che hanno attraversato il loro processo di “prova”, ora ci troviamo con il nostro sito Stack Exchange beta di Substrate. Molte grazie a tutti coloro che sono coinvolti in questo sforzo.

👥 Stare insieme

Nonostante la pandemia, quest'anno abbiamo assistito a molti eventi della comm

Anche in altri media online, i totali sono cresciuti, con Polkadot Reddit che ora vede 70.000 membri e Discord che ne ha spinti 20.000. Il canale YouTube ha ora oltre 40.000 abbonati e ha visto 1,1 milioni di spettatori guardare 126.200 ore di materiale educativo Polkadot. E negli ultimi dodici mesi, abbiamo pubblicato centinaia di articoli, notizie e video relativi a Polkadot e Substrate.

Il Polkadot Wiki nel frattempo ha subito alcuni grandi rinnovamenti nel 2021. 160 contributori hanno creato il suo contenuto che nel corso dell'anno ha visto 1,5 milioni di visitatori, con 3,2 milioni di visualizzazioni di pagina servite. Il programma degli ambasciatori è continuato anche nel 2021, vedendo il suo totale crescere fino a 2.391 candidati e ambasciatori.

Dopo che è diventato chiaro che una semplice chat di Element non era più il forum ottimale per domande e risposte tecniche 24 ore su 24, soprattutto in termini di capacità di cercare risposte precedenti, abbiamo considerato Stack Exchange come una potenzialeunity, contando quasi quattrocento meetup (sia offline che ibridi) che si sono svolti a livello globale, il più popolare è stato a Lima il 15 dicembre, con solo 500 RSVP. Gli eventi online guidati dalla comunità erano di natura ancora più grande, con molti che hanno visto partecipare centinaia di persone e l'incontro Polkadot Korea ha visto registrarsi oltre 1.500 persone.

La Polkadot Decoded di quest'anno, però, a maggio, è stata di gran lunga la più grande conferenza per la comunità di Polkadot. Presentava oltre quaranta relatori selezionati dalla comunità che coprivano di tutto, dalle parachain agli NFT alla privacy e all'identità. Oltre 27.000 persone si sono registrate per il live feed, una crescita quattro volte rispetto al 2020.

Tuttavia, Decoded non era una patch del recente Parachain Launch Party, che si è guadagnato il titolo di Biggest Polkadot Event di tutti i tempi. Ben 220.000 persone si sono sintonizzate per vedere segmenti con ciascuno dei fondatori vincitori delle parachain e alcune delle persone chiave dietro Polkadot.

Polkadot e Substrate sono stati anche argomenti di conversazione in alcune delle più grandi conferenze dell'ecosistema cripto: Coindesk Consensus, Messari Mainnet, Unfinished Live, Paris Blockchain Week, ETH Denver, EthCC Paris, Blockchance Europe e Digital Euro Summit solo per citarne alcuni.

Nel corso del 2021 in Cina abbiamo avuto oltre 50 eventi e presentazioni online e offline insieme a community e partner locali, inclusi inviti ad alcuni degli eventi blockchain di più alto profilo per presentare Polkadot e Substrate come il Wanxiang Blockchain Summit, la World Blockchain Conference e CNBC East Tech West.

The Wanxiang Blockchain Summit, 2021.

Nel 2021, più di mille sviluppatori hanno frequentato uno dei dieci corsi Substrate, di cui il 70% si è laureato. Nel frattempo, quattro hackathon hanno visto cinquanta team costruire progetti nel nostro ecosistema, dieci dei quali hanno già vinto gli slot sulla Relay chain come Acala e Astar o stanno facendo offerte per gli slot tramite crowdloan.

Separatamente, dodici team hanno completato il Bootcamp Web 3.0, a loro volta selezionati tra più di cinquanta progetti negli Stati Uniti, in Europa e in Cina. Il bootcamp, un programma di incubazione e istruzione di alto livello, comprendeva quattro panel online, check-in regolari, numerose campagne di sensibilizzazione, conferenze aperte e sessioni individuali per offrire ai team le massime possibilità di successo fornendo assistenza a tutto spettro . I team di ex studenti come Acala e Moonbeam hanno già avuto successo nell'ottenere slot parachain su Kusama e Polkadot.

🧑‍💻 Substrate Builders: collaborare con i progetti

Il programma Substrate Builders sta esplodendo: 163 nuovi team hanno presentato domanda per un posto nel programma nel 2021 e 36 sono stati fortunati ad essere accettati per un posto. Nel corso dell'anno sono state condotte 53 revisioni tecniche per i Team del programma con undici squadre che hanno completato tutte le pietre miliari stabilite.

Alcuni punti salienti di quest'anno includono Ajuna Network che introduce SDK con funzionalità complete per l'utilizzo di Unity e Unreal con Substrate. Bit.Country, una piattaforma per metaversi e giochi, ha anche raggiunto il suo primo traguardo nel finalizzare la logica per la sua economia, governance e mercato NFT globale. SubSpace (una piattaforma scalabile basata su Substrate per l'archiviazione e il calcolo) ha completato il suo lavoro iniziale con un nuovo meccanismo di consenso chiamato Proof-of-Archival-Storage e ha lanciato l'Aries Test Network, la loro testnet per questa grande nuova tecnologia.

E per quanto riguarda l'infrastruttura, Automata Network, uno stack middleware per la DeFi orientata alla privacy, ha completato il traguardo numero uno con il bridge cross-chain di token ERC20 e il lancio di ContextFree, la loro rete canary.

Per quanto riguarda gli asset, Chainflip Labs (specialisti di scambio di asset cross-chain) hanno raggiunto il loro secondo traguardo con l'implementazione della loro tecnologia sui testnet di Ethereum insieme al loro principale testnet della chain di stato (basato su substrate, naturalmente!) e Firefly (né dTrade) , uno scambio decentralizzato che porta il fast trading alla DeFi ha raggiunto il suo terzo traguardo con uno schieramento su Moonriver di Kusama e piani finalizzati per l'implementazione su Moonbeam di Polkadot. E ad aprile, Chainlink ha dato alla comunità di Polkadot una grande notizia: ha reso disponibile il suo servizio oracolo a tutte le chain basate su Substrate, il che significa che sarà effettivamente disponibile per le parachain da utilizzare secondo necessità.

Essendo una piattaforma Layer-0 (o addirittura l'unica al mondo), le nostre piattaforme Layer-1 stanno costruendo le proprie comunità di costruttori. Sia Astar che Moonbeam hanno ora lanciato i propri programmi Builders.

Alla Parity abbiamo assistito a una sostanziale espansione, con il team che è cresciuto fino a raggiungere le duecento persone nel corso del 2021. Il team di Parity è diffuso a livello globale come sempre, ma vedrà una rinnovata concentrazione su Londra per alcune delle sue nuove assunzioni insieme a un'espansione di presenza in molti altri luoghi del mondo. E anche la Fondazione Web3 sta portando avanti alcune grandi assunzioni, in particolare a partire dall'introduzione di Bertrand Perez come Direttore operativo.

🙌 Guarda, niente truffe

Nel 2021 le persone di Web3 Foundation e Parity Technologies si sono riunite e hanno formato il team Anti-Scam, determinato a porre fine alla libertà dei truffatori e rendere Polkadot un ecosistema sicuro per i suoi stakeholder. Altri $ 130.000 sono stati spesi dalla Polkadot Treasury e dalla Web3 Foundation per combattere le truffe.

Nel corso dell'anno, sono stati complessivamente eliminati quasi mille siti e altre truffe, con oltre 460 siti truffa identificati dalla community. Per incentivare ciò, sono stati richiesti 550 DOT in premi e dati a coloro che li hanno segnalati. Il repository di phishing, un elenco completo di siti e indirizzi coinvolti in phishing e truffe, include ora più di 2.300 voci.

Il 2022 vedrà l'evoluzione dell'Iniziativa comunitaria anti-truffa per coprire molto di più dei siti scam, diventare guidata dalla comunità, collaborare con altri progetti e team dell'ecosistema e gettare le basi per la prima campagna di lotta alle truffe on-chain e decentralizzata.

👣Miglior passi in avanti

Ripensando a ciò che ho scritto 12 mesi fa, speravo in un po' più di libertà fisica dalle restrizioni di Covid e in un ritorno alla cultura globale del meetup che è il cuore sociale dell'industria delle criptovalute. Purtroppo ciò non è avvenuto nel 2021, ma speriamo che il 2022 andrà un po' meglio. Non vedo l'ora di godermi un buon 重庆火锅 e un po' di すき焼き - è passato troppo tempo.

Speranze di viaggio a parte, il 2021 è stato l'anno della consegna finale e la fine del capitolo che abbiamo iniziato nel 2016 con l'uscita del primo white paper(beh... Polkadot 🙌). Più di ogni altro anno, il 2022 è l'inizio del nostro prossimo capitolo della storia di Polkadot. Vedremo la prospettiva di un'iperconnettività su larga scala sotto un unico ombrello di sicurezza che Polkadot fornisce prendere vita mentre più Team di parachain vincono le aste e si uniscono al party Polkadot. Con oltre 150 chain che servono una varietà di scopi in fase di sviluppo, molte delle quali già con test-net, c'è molto da aspettarsi. Abbiamo anche il lancio di bridge decentralizzati in attesa, inizialmente il bridge di Parity che collegherà Polkadot a Kusama, e successivamente quello di Snowfork che collegherà Polkadot a Ethereum.

Per quanto riguarda il core, dedichiamo un po' di tempo al refactoring e all'ottimizzazione del codice e all'introduzione di una nuova tecnologia che aiuterà a ridurre i costi e la latenza associati al passaggio dei messaggi. Il nostro obiettivo è consentire a ciascuna delle parachain di Polkadot di spingersi verso l'alto verso il nostro obiettivo di 1.000 sTPS per shard. (sTPS è il nostro standard Transazioni al secondo, uno standard cross-chain che conta come transazione e sostanzialmente significa un trasferimento di saldo da un conto preesistente a un altro conto preesistente senza che nessuno dei due conti sia stato letto o scritto nel blocco.)

Oltre a ciò, gli sforzi del team Polkadot si concentreranno sulla funzione parathread, consentendo ai team che non vincono un'asta di assicurarsi comunque di avere la sicurezza garantita da Polkadot e di ottenere tutti i vantaggi di XCMP.

Riassumendo

Ancora una volta arriviamo alla fine. Mi firmerò per un altro anno e non mi resta che augurarti un periodo festivo e un anno nuovo sano, sicuro e felice!

The vToken LST family is growing

SuperDupont

The Bifrost DOT Unlock Event on Airlyft has Ended! ❌

The Bifrost DOT Unlock Event on Airlyft has Ended! ❌

296 Unique Addresses have rightfully participated in three different campaigns - across Astar, Moonbeam and Polkadot - for a whole month, and will sha

SuperDupont

Polkadot Auctions Season is here: Bifrost is happy to support Polkadex Crowdloan! 🎉

Polkadot Auctions Season is here: Bifrost is happy to support Polkadex Crowdloan! 🎉

Through Bifrost's SALP, users can contribute to the crowdloan and receive +3 $PDEX & $vsDOT for each DOT contributed, that can be redeemed for liquidi

SuperDupont

The 2nd Round of the Polkadot Unlock Harvest Event has come to an end. ✨

The 2nd Round of the Polkadot Unlock Harvest Event has come to an end. ✨

The 2nd Round of the Polkadot Unlock Harvest campaign has come to an end and we are glad to share with you the incredible results achieved. After a f

SuperDupont